La pallacanestro in Italia
 

[spoiler] Italia - Serbia

DR 14 Set 2017 11:34
Si potrà dire che è finita come doveva finire però ci sono alcune cose
che non digerisco.
In primo luogo 'sti arbitri di ******* capitano sempre a noi? Fischiate
allucinanti e chirurgiche. La panchina poi si prende un tecnico assurdo
nel momento più sbagliato possibile. Vabbè.

Non si dica che avevamo di fronte la squadra vicecampione olimpica
perché il roster era totalmente diverso. Parliamo di una squadra che ha
fatto fatica a prevalere contro un'Ungheria che schierava in quintetto
un play di 32 anni, gobbo, alto un metro e due barattoli e pure senza
talento. Tra l'altro in una partita in cui l'unico loro giocatore buono
ha fatto UN punto con 0/7 al tiro.

Cosa ha cercato di fare l'Italia? La partita perfetta quando sei scarso:
ritmo basso e attenzione in difesa.
Ha funzionato? No. Intensità, ginocchia piegate e rotazioni difensive
quasi impeccabili MA abbiamo concesso 44 punti nella prima metà.
Considerando il ritmo sono una caterva di punti. Ovviamente poi a questi
ritmi in attacco non c'è il talento per farne di più.
Ne ho viste molte di partite così e oramai mi è chiaro che ti funziona
una volta su cento (e se gli arbitri da subito fischiano i sospiri perdi
al 100% e non al 99).
Il basket è così, il vantaggio è nelle mani dell'attacco, se la difesa
cerca di togliere tutto vuol dire che concede un piccolo vantaggio su
tutto. Se gli altri sanno giocare (e la Serbia sa giocare per DNA),
hanno talento (e, seppur meno che in passato, questi un po' ne avevano)
e non sono fessi, in 40 minuti la sfangano anche se gli capita una
giornata no.
Quello che invece può funzionare è togliere (davvero e del tutto)
qualcosa a spese di qualcosa d'altro. Facile da dire ex post, e facile
anche che non ti vada e prendi una tramvata da 30 punti (ma tanto
l'abbiamo presa da 20). Ma almeno poteva essere un piano B per la
seconda metà di gara. E invece no, non è basket da Messina...

Davide.
robyonekenoby 14 Set 2017 16:00
Il 14/09/2017 11.34, DR ha scritto:

> In primo luogo 'sti arbitri di ******* capitano sempre a noi? Fischiate
> allucinanti e chirurgiche. La panchina poi si prende un tecnico assurdo
> nel momento più sbagliato possibile. Vabbè.

Quoto, tra l'altro ho visto pochissimi passi fischiati e un pò di
saltelli dopo rimbalzo li ho visti...

> Quello che invece può funzionare è togliere (davvero e del tutto)
> qualcosa a spese di qualcosa d'altro. Facile da dire

Alla fine ci hanno fatto a fette con i rimbalzi in attacco, con il
lungagnone Marianovic che ha fatto il bello e il cattivo tempo, giocando
da centro boa. Che non avevamo cm lo sapevamo, ieri lo abbiamo pagato
caro. Come hai detto tu, facile dirlo dopo...comunque non capisco la
necessità di portarti il Cincia e Abass che non hanno messo piede in
campo e lasciare a casa un Cervi che perlomeno qualche cm lo aveva...
>
> Davide.

ciao
Sine Nomine 14 Set 2017 16:31
Il giorno giovedì 14 settembre 2017 16:00:22 UTC+2, robyonekenoby ha scritto:

> Quoto, tra l'altro ho visto pochissimi passi fischiati e un pò di
> saltelli dopo rimbalzo li ho visti...

Abituati, in futuro ne vedrai ancora meno

>> Quello che invece può funzionare è togliere (davvero e del tutto)
>> qualcosa a spese di qualcosa d'altro. Facile da dire
>
> Alla fine ci hanno fatto a fette con i rimbalzi in attacco, con il
> lungagnone Marianovic che ha fatto il bello e il cattivo tempo, giocando
> da centro boa. Che non avevamo cm lo sapevamo, ieri lo abbiamo pagato
> caro. Come hai detto tu, facile dirlo dopo...

Conto dei rimbalzi: 44 a 19
Percentuale complessiva al tiro: 49% contro 38%
I serbi han tirato con il 62% da 2

Non avevamo cm, non avevamo kg, e onestamente non avevamo nemmeno il coltello
fra i denti

> comunque non capisco la
> necessità di portarti il Cincia e Abass che non hanno messo piede in
> campo e lasciare a casa un Cervi che perlomeno qualche cm lo aveva...

Cinciarini era la polizza assicurativa per coprire il fatto che *****ett non
giocava da 8 mesi.
Abass è una guardia di 2 metri per 100 kg, con del potenziale. Sarebbe il
futuro della nazionale in teoria, ma purtroppo sembra anche lui vittima delle
malattie tipiche delle ultime generazioni: acefalia e apallia.

Cervi con la pallacanestro europea non c'entra molto
Sarebbe stato nei 12, poi Messina per disperazione l'ha mandato a casa
richiamando Cusin in fretta e furia

Messina ha dovuto fare di necessità virtù, e ha impostato una squadra di
esterni o perimetriali con un solo lungo vero in caso di necessità.
I Warriors con questo schema ci hanno vinto qualche anello...peccato che
Belinelli non sia Curry e Datome non sia Draymond Green
Sine Nomine 14 Set 2017 16:34
Il giorno giovedì 14 settembre 2017 11:34:50 UTC+2, DR ha scritto:

> Quello che invece può funzionare è togliere (davvero e del tutto)
> qualcosa a spese di qualcosa d'altro. Facile da dire ex post, e facile
> anche che non ti vada e prendi una tramvata da 30 punti (ma tanto
> l'abbiamo presa da 20). Ma almeno poteva essere un piano B per la
> seconda metà di gara. E invece no, non è basket da Messina...

Il resto del messaggio più o meno mi è chiaro, ma qui non ho proprio capito
cosa volessi dire
Stavi cercando un modo per dare la colpa a Messina?
Linus Van Pelt 14 Set 2017 16:41
Il 14/09/2017 16:31, Sine Nomine ha scritto:
[...]
>
>> comunque non capisco la
>> necessità di portarti il Cincia e Abass che non hanno messo piede in
>> campo e lasciare a casa un Cervi che perlomeno qualche cm lo aveva...
>
> Cinciarini era la polizza assicurativa per coprire il fatto che *****ett non
giocava da 8 mesi.
> Abass è una guardia di 2 metri per 100 kg, con del potenziale. Sarebbe il
futuro della nazionale in teoria, ma purtroppo sembra anche lui vittima delle
malattie tipiche delle ultime generazioni: acefalia e apallia.

Purtroppo credo che il potenziale di Abass sia tutto dietro le spalle.
Ormai ha 24 anni e non penso che possa diventare nulla di più di quello
che è adesso: una guardia con un buon fisico che ogni tanto la mette da
fuori.
>
> Cervi con la pallacanestro europea non c'entra molto
> Sarebbe stato nei 12, poi Messina per disperazione l'ha mandato a casa
richiamando Cusin in fretta e furia

Con Cervi il reparto lunghi dell'Italia avrebbe fatto una figura ancora
peggiore. È evidente che è del tutto inadeguato al livello.
>
> Messina ha dovuto fare di necessità virtù, e ha impostato una squadra di
esterni o perimetriali con un solo lungo vero in caso di necessità.
> I Warriors con questo schema ci hanno vinto qualche anello...peccato che
Belinelli non sia Curry e Datome non sia Draymond Green
>

Ciao
Linus
robyonekenoby 14 Set 2017 16:48
Il 14/09/2017 16.31, Sine Nomine ha scritto:

> Messina ha dovuto fare di necessità virtù, e ha impostato una squadra di
esterni o perimetriali con un solo lungo vero in caso di necessità.
> I Warriors con questo schema ci hanno vinto qualche anello...peccato che
Belinelli non sia Curry e Datome non sia Draymond Green

Disamina che non fa una piega... :)

ciao
Sine Nomine 14 Set 2017 17:03
Il giorno giovedì 14 settembre 2017 16:41:39 UTC+2, Linus Van Pelt ha scritto:

> Purtroppo credo che il potenziale di Abass sia tutto dietro le spalle.
> Ormai ha 24 anni e non penso che possa diventare nulla di più di quello
> che è adesso: una guardia con un buon fisico che ogni tanto la mette da
> fuori.

Penso che tu abbia tristemente ragione.

I nostri giovani arrivano in serie A (quando ci arrivano) e si fermano, non
migliorano di tanto così da nessun punto di vista.
Perché?

Questa è la domanda a cui la FIP dovrebbe dare una risposta, se vuole veramente
cambiare qualcosa per il futuro.


>> Cervi con la pallacanestro europea non c'entra molto
>> Sarebbe stato nei 12, poi Messina per disperazione l'ha mandato a casa
richiamando Cusin in fretta e furia
>
> Con Cervi il reparto lunghi dell'Italia avrebbe fatto una figura ancora
> peggiore. È evidente che è del tutto inadeguato al livello.

Già. Il fatto che giochi nel massimo campionato nazionale la dice lunga sul
livello del medesimo
DR 14 Set 2017 21:03
On 09/14/2017 05:03 PM, Sine Nomine wrote:
> Il giorno giovedì 14 settembre 2017 16:41:39 UTC+2, Linus Van Pelt ha
scritto:
>
>> Purtroppo credo che il potenziale di Abass sia tutto dietro le spalle.
>> Ormai ha 24 anni e non penso che possa diventare nulla di più di quello
>> che è adesso: una guardia con un buon fisico che ogni tanto la mette da
>> fuori.
>
> Penso che tu abbia tristemente ragione.
>
> I nostri giovani arrivano in serie A (quando ci arrivano) e si fermano, non
migliorano di tanto così da nessun punto di vista.
> Perché?

Perché abbiamo, a tutti i livelli, comprese le giovanili "senza pretese"
tecnici innamorati della partita perfetta.
Ma anche nel calcio, eh. Uguale uguale. Pure nel rugby: come ho sentito
dire recentemente: se Maro Itoje fosse cresciuto in un vivaio italico
non sarebbe mai arrivato da nessuna parte perché i tecnici avrebbero
storto il naso per la sua tecnica non ortodossa.
A noi, in generale, il talento fa un poco schifo e ci teniamo molto che
non sia valorizzato. Con tutta la poca stima che ho per la mano, devo
riconoscere che in questo lui rappresenta in pieno la tradizione dalla
quale proviene e quando ne ha avuto modo ha offerto a giovani non
tecnicamente perfetti (ma con del potenziale) l'opportunità di crescere
(citofonare Belinelli).
Sono veramente pochi quelli che riescono a coniugare l'abilità di
aderire pienamente al compitino del coach e a farsi sopportare per
qualche lampo di talento in campo. Uno che mi viene in mente è Aradori.
Ecco, se ci va bene riusciamo a sviluppare giocatori così. E' troppo
lento in difesa per essere efficace però agli allenatori piace perché sa
mettersi sempre al posto giusto. Tanto per capirsi: su cento azioni
difensive non lo senti mai, nell'economia del gioco meglio uno che su
cento azioni fa dieci errori ma ti recupera anche dieci palloni. Ma per
l'allenatore italico me***** no, meglio un Aradori.
Tra l'altro divertente il siparietto nel timeout nel quale Messina gli
chiede di togliere un passaggio al penetrante, lui gli fa notare che
stava bumpando un tagliante come gli era stato detto e Messina lo
*****ia. Come per dire che non è solo il mio allenatore degli *******
cinquantenni che pretende che faccia in campo due cose non conciliabili
e poi comunque si in*****a per quella che non ho fatto :)

> Questa è la domanda a cui la FIP dovrebbe dare una risposta, se vuole
veramente cambiare qualcosa per il futuro.

La storia è sempre la stessa, c'è solo da sperare che più giocatori
possibili scappino dal nostro basket. E non sono per l'ovvia opportunità
di confrontarsi con avversari migliori ma proprio per la mentalità dei
nostri coach.

Davide.
DR 14 Set 2017 21:12
On 09/14/2017 04:34 PM, Sine Nomine wrote:
> Il giorno giovedì 14 settembre 2017 11:34:50 UTC+2, DR ha scritto:
>
>> Quello che invece può funzionare è togliere (davvero e del tutto)
>> qualcosa a spese di qualcosa d'altro. Facile da dire ex post, e facile
>> anche che non ti vada e prendi una tramvata da 30 punti (ma tanto
>> l'abbiamo presa da 20). Ma almeno poteva essere un piano B per la
>> seconda metà di gara. E invece no, non è basket da Messina...
>
> Il resto del messaggio più o meno mi è chiaro, ma qui non ho proprio capito
cosa volessi dire
> Stavi cercando un modo per dare la colpa a Messina?

Ovviamente, altrimenti PG si annoia.
Ripeto: col senno di poi e senza controprova è facile fare i fenomeni.
Però ho studiato bene uno come Popovic. All'inizio, per dirne una (le
varianti sono infinite), si fa affettare col p&r. L'avversario ci lucra
e si rinchiude mentalmente in quel gioco. Sul più bello gli toglie la
sedia, chiude l'area e lascia il tiro da fuori ad avversari senza ritmo.
E la partita cambia. Hai pure il non trascurabile vantaggio di non
caricarti presto di falli. C'è un margine di rischio elevato, se gli
entrano i primi due tiri la coperta diventa subito corta, ma se parti in
svantaggio vale la pena di provarci, è molto più probabile che ti riesca
invece della partita perfetta. Quel Benetton-Limoges me lo ricordo bene,
purtroppo, ma se la rigiochi 99 volte tutte e 99 volte ottieni l'altro
risultato.

Davide.
robyonekenoby 15 Set 2017 12:36
Il 14/09/2017 17.03, Sine Nomine ha scritto:

> Questa è la domanda a cui la FIP dovrebbe dare una risposta, se vuole
veramente cambiare qualcosa per il futuro.

o semplicemente fare come dice un utente di Twitter: "Ho trovato la
soluzione per risolvere i problemi del basket italiano: annettere la
Slovenia" :) :)
DR 15 Set 2017 14:36
On 09/14/2017 04:31 PM, Sine Nomine wrote:
<...>
> Messina ha dovuto fare di necessità virtù, e ha impostato una squadra di
esterni o perimetriali con un solo lungo vero in caso di necessità.
> I Warriors con questo schema ci hanno vinto qualche anello...peccato che
Belinelli non sia Curry e Datome non sia Draymond Green
>

...e che il ritmo di gioco sia leggermente diverso...

Davide.
PG 15 Set 2017 22:58
Il giorno giovedì 14 settembre 2017 21:12:35 UTC+2, DR ha scritto:
> On 09/14/2017 04:34 PM, Sine Nomine wrote:
>> Il giorno giovedì 14 settembre 2017 11:34:50 UTC+2, DR ha scritto:
>>
>>> Quello che invece può funzionare è togliere (davvero e del tutto)
>>> qualcosa a spese di qualcosa d'altro. Facile da dire ex post, e facile
>>> anche che non ti vada e prendi una tramvata da 30 punti (ma tanto
>>> l'abbiamo presa da 20). Ma almeno poteva essere un piano B per la
>>> seconda metà di gara. E invece no, non è basket da Messina...
>>
>> Il resto del messaggio più o meno mi è chiaro, ma qui non ho proprio
capito cosa volessi dire
>> Stavi cercando un modo per dare la colpa a Messina?
>
> Ovviamente, altrimenti PG si annoia.

Senza offesa, ma ti stai arrampicando su uno specchio.

> Davide.

Ciao
Paolo

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La pallacanestro in Italia | Tutti i gruppi | it.sport.basket | Notizie e discussioni basket | Basket Mobile | Servizio di consultazione news.